Linux Different #3: XGL, AiGLX, Compiz, Beryl… il mio parere

Da poco meno di un anno con l’avvento degli effetti grafici 3D e non nei desktop enviroment la comunità open source è letteralmente impazzita. Io personalmente non mi sarei mai aspettato di vedere una comunità intera, composta (secondo me) per un buon 70% da “puristi”, interessarsi così tanto a novità di questo tipo. Chi è il vip per il quale si sta perdendo la testa? Il vip è XGL (X over OpenGL) un server X prodotto da Novell, progettato utilizzando la libreria grafica OpenGL per girare sopra Xorg utilizzando l’accelerazione grafica 3d delle schede video.

Più o meno nello stesso periodo fu annunciato anche AiGLX, questa volta è Red Hat che lo realizza, permette di avere tutti gli effetti di XGL ma in maniera diversa, non è un server grafico che si sostituisce a Xorg, questa volta è un modulo aggiuntivo di xorg, molto più leggero e stabile che però richiede che i driver supportino le GLX_EXT_texture_from_pixmap.

Arriviamo a ciò che ultimamente infiamma gli animi di molti tra svilupatori e utilizzatori, Compiz e Beryl. Cosa sono? Compiz è un windows manager ed un composite manager che permette di utilizzare vari effetti visivi e leloro combinazioninelle finestre ed in genere in tutto il desktop. Beryl è il fork di Compiz o meglio il nome scelto per quello che fu il ramo di sviluppo di compiz, il compiz-quinnstorm il quale ha sempre avuto un codice sempre abbastanza diverso dall’originale al punto da non poter più effettuare un merge tra i due rami ed intraprendere una propria strada.

Dopo questa breve presentazione vi rimando alla rete (o meglio a google) per approfondire non solo l’argomento ma anche la diatriba in atto tra i vari Compiz e Beryl users, io cercherò solo di esporvi il mio parere.

Trovo che tutto ciò sia sostanzialmente inutile, tutti gli effetti sono si belli da vedere, magari sfiziosi ma di scarsissima utilità. Molti spudoratamente copiati da Mac OSX senza porsi il problema del perchè esistonoin quel sistema, un esempio? L’effetto Exposè di Apple ha senso in OSX perchè le finestre non si massimizzano e si tende a riempireil desktop di tante applicazioni le quali occupano man mano con i loro menù la barra superiore del sistema operativo. Ancora un sempio di effetto secondo me inutile, rain:

eelle gocce che ti occupano lo schermo che utilità hanno?Potrei continuare elencando i tantissimi effetti disponibili, tutti belli non ho difficoltà ad ammetterlo ma inutili.

Per arrivare poi ad effetti come quelli non posso fare a meno di notare quanto costa in termini di risorse utilizzarli.Usare XGL+Compiz è secondo me troppo oneroso, nulla di paragonabile allo scempio di Windows Vista con il suo Aero ma neanche ad OSX (che ribadisco secondo me volevano copiare). In OSX gli effetti che XGL ci propone ora sono oramai di uso comune da tantissimo tempo, trasparenze, effetti traslucidi, minimizzazioni e massimizzazioni di finestre con effetti, exposè e compagnia bella funzionano da tempo con ottime prestazioni (dovute all’ottima struttura dell’intero sistema) con risorse limitate (per intenderci un buon G3 o comunque un G4 con una scheda video di 32 Mb di RAM li regge tranquillamente, provate XGL con la stessa macchina…).

Questo è dunque il mio parere, io farei volentieri a meno di tutto questo, avrei preferito che tutte quelle menti impegnate ai vari XGL, AiGLX, Compiz e Beryl si fossero impegnate in altro. Seguirò i prossimi sviluppi curioso di vedere come andrà a finire ma sono sempre più sconcertato da ciò che sta accadendo nel mondo Open Source, le liti interne del progetto debian, la polemica di Mozilla per Firefox nelle distribuzioni linux, Torvalds & Stallman per la GPL3, il Trust Computing che sta pian piano entrando nelle nostre case, non stiamo certo diventando migliori da coloro che popolavano il mondo da cui fuggivamo…

Annunci

3 thoughts on “Linux Different #3: XGL, AiGLX, Compiz, Beryl… il mio parere

  1. Paolo ha detto:

    Per la cronaca, un compiz-vanilla con XGL mi gira su un Pentium III 1000 con ATI radeon 9200. Non so cosa abbia sotto un G3 Apple ma un desktop 3D (linux) giuro puo’ andare su una configurazione da considerarsi presitorica. Concordo sul fatto che l’utilita’ puo’ risultare scarsa, anche se il cubo che gira ti porta ad usare i desktop multipli con piu’ frequenza che con il sistema tradizionale.
    Ciao

  2. xlinux ha detto:

    per la cronaca 🙂 avevi sbagliato sezione ho spostato il tuo commento quì, ad ogni modo grazie comunque per il commento, mi piacerebbe provarlo il tuo desktop io ho provato compiz-vanilla su un Athlon XP da 1.700 con la stessa ATI e 256 Mb di ram e non era proprio reattivo, se per avere un cubo devo sopportare un Nautilus lento non penso sia il massimo. Volendo posso anche sopportare dei rallentamenti ma per un qualcosa che mi è poi utile

  3. Paolo ha detto:

    Interessante. Se l’hai provato sulla stessa scheda grafica, penso che il problema sia proprio delle ATI serie 9200 o giu’ di li’. Da qualche parte, infatti, ho letto che sarebbe meglio far girare XGL+compiz con schede a partire dalla serie ATI 9500, che, cmq, sono sempre schede ‘bassine’ e ormai a poco prezzo (se le trovi!). Per quanto riguarda nautilus, non prendo posizione sulla vecchia ‘questio’ tra KDE e GNOME. Trovo semplicemente KDE un po’ piu’ veloce. Tanto che su una Ubuntu Dapper ho installato konqueror e devo dire che, nonostante tutto, dopo lento caricamento iniziale, mi fa navigare tra le cartelle piu’ velocemente. In genere lo testo andando su /usr/lib o usr/bin sempre piene di roba e vedere in quanto tempo visualizza il contenuto della directory.
    Ho mandato un commento su PHP al di fuori degli script WEB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...