Oracle vs Red Hat: il mio miglior nemico…

Oracle ha annunciato Unbreakable Linux, un programma di supporto alla distribuzione Red Hat Linux che prevede un servizio di assistenza e sviluppo autonomo delle patch di sicurezza il tutto a prezzi concorrenziali. Red Hat ed Oracle sono da anni partner e quello sferrato da Oracle è secondo me un colpo bassissimo provando a far convergere gli attuali clienti Red Hat verso i propri servizi. Il tutto senza avviare un fork del progetto come avviene nei normali casi ma sfruttando la licenza GPL per utilizzare il codice Red Hat e ridistribuirlo con il suo marchio, per la serie ora guadagno mercato con il lavoro degli altri usando come specchio per le allodole dei costi più bassi (ed è facile visto che non hanno sopportato costi per lo sviluppo) poi magari faccio vedere che propongo qualcosa di diverso e metto in giro qualche patch (magari copiata anche questa) di “sicurezza”.

Come prevedibile è arrivata la reazione di Red Hat linkata nel momento in cui vi scrivo, in maniera ben visibile in home, nella replica tra le tante cose afferma che le certificazioni hardware rilasciate hanno valore solo per la versione originale di Red Hat Linux, qualsiasi modifica apportata alla distribuzione va ad inficiare la compatibilità con l’hardware e le applicazioni certificate per Red Hat Enterprise Linux.

Con il suo annuncio Oracle ha fatto perdere in borsa il 25% a Red Hat, nulla di strano direte voi, in un mercato libero sono cose normali (abbiate pazienza noi italiani non siamo abituatia tale mercato) ma l’idea di speculare sula lavoro degli altri mi irrita non poco, staremo a vedere. Un fork per prendere una nuovo strada sarebe stata cosa da me condivisa, in particolar modo in un segmento di mercato in cui Red Hat la fa da padrone, la concorrenza non può che farci piacere, in questo modo è l’ennesima azienda che usa GNU/Linux nel modo sbagliato.

Annunci

2 thoughts on “Oracle vs Red Hat: il mio miglior nemico…

  1. Gianluca ha detto:

    Proprio adesso che Linux si sta sempre più affermando …
    Non è che c’è di mezzo Microsoft?

    Gianluca

  2. xlinux ha detto:

    penso che la diffuzione di Linux continuerà anche perchè penso che abbia questa necessità solo in ambito desktop, in quello server la faceva già da padrone, mi irrita l’atteggiamento di Oracle, non fa un fork quindi non aggiungerà nulla di nuovo al mondo GNU/LINUX però avrà modo di lucrare sul lavoro degli altri, mi piacerebbe approfondire questo aspetto guardando più da vicino la GPL è strano che azioni come queste siano possibili.

    Non penso che ci sia di mezzo MS ma sicuramente potrebbe trarne vantaggio da un indebolimento di Red Hat.

    p.s: grazie per aver lasciato un commento 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...